fbpx

Blog

Il blog di performa.me
9 Apr 2020

10 trucchi per impostare un metodo di apprendimento

Formarsi e studiare, come abbiamo visto negli articoli precedenti, sono ormai azioni fondamentali per mantenersi al passo coi tempi e rendere sempre più performante la nostra azienda. Ma farlo, soprattutto studiare, senza il giusto metodo potrebbe rivelarsi non così efficace.

Di seguito 10 consigli per migliorare l’efficacia di apprendimento:

1. Fare un della situazione sull’argomento trattato

Il primo punto è allineare le informazioni già in nostro possesso con quelle che volgiamo apprendere. Per questo sarebbe opportuno avere una visione d’insieme di ciò che stiamo studiando. Ponendosi queste domande: Cosa chiederei a chi ne sa di più? Quali informazioni mancano?

2. Focalizzarsi Sui Concetti Più Importanti

Il primo errore è quello di fare una lettura critica dalla prima all’ultima pagina di un argomento! In ogni cosa che facciamo ci sono un 20% di azioni che ci daranno l’80% del risultato, lo stesso avviene nello sturio. Il segreto sta nell’individuarle e focalizzare il vostro studio prima su queste. Un suggerimento è quello di analizzare in anticipo:

  • l’indice;
  • il titolo dei singoli capitoli;
  • il riepilogo in fondo ai capitoli (se presente);
  • i sottotitoli;
  • le parole in grassetto o evidenziate;
  • eventuali immagini;
  • didascalie delle immagini (se presenti).

Per estrarre da lì il 20% sopracitato

3. Pianificate e rispettate una tabella di marcia

Nello studio, come nella vita, bisogna darsi degli obiettivi. Per cui stabilire in anticipo l’arco temporale per raggiungere i nostri scopi è fondamentale.
Segnatevi poi sul diario o sulla vostra agenda non solo il numero di pagine che dovete affrontare ogni singola ora ma anche l’argomento che affronterete durante quell’ora. Non cercate di velocizzare le cose!

4. Suddividete Lo Studio In Cicli Di 40 Minuti

La mente umana, dopo un certo periodo di tempo, avrà obbligatoriamente un calo di rendimento. L’ideale sarebbe studiare al massimo dell’intensità per 40 minuti, partendo dopo 5 minuti di riepilogo di quanto appreso nella sessione precedente di lettura.

5. L’Ambiente Di Studio E’ Fondamentale

Il luogo in cui studiate dovrebbe essere calmo e rilassante: un posto dove poter raggiungere il massimo della concentrazione. Seduta comoda, tavolo sgombero e, possibilmente, cellulare spento o non a portata di mano.

6. Studiare Sempre Con La Mente….Riposata!

Studiare al mattino presto è sempre un’ottima idea, ma se si è riposato almeno 8 ore. Molto spesso lo si fa la sera, dopo il lavoro, e magari dopo cena: stanchezza e digestione in atto non aiutano la nostra capacità di concentrazione

7. Utilizzare Tecniche Diverse In Base Allo Studio

Aiutiamoci con delle tecniche, come:

  • tecniche di lettura rapida
  • mappe mentali per elaborare e sintetizzare le informazioni
  • luci e stanze per la memorizzazione di testi
  • tecniche di memoria per memorizzare informazioni di tipo tecnico.

8. Memorizzazione A Lungo Termine

Per inviare le informazioni al nostro cervello e mantenerle vive nel lungo periodo è importante riprendere gli argomenti ad intervalli regolari in momenti dostanti uno dall’altro, come un ripasso, per fissare i concetti e farli nostri.

9. Studiate….Per Spiegare!

Tutto ciò che abbiamo appena elencato sarà vano se resteremo passivi all’apprendimento. Non basta leggere e immagazzinare, bisogna anche sforzarsi di mettere in pratica ciò che si ha imparata (per questioni tecniche o professionali) e ripeter ad alta voce, come in una interrogazione, le nozioni teoriche. Imparare in modalità attiva darà senso all’apprendimento.

10. Cura Dei Dettagli

Fate questo come di fronte ad una commissione d’esame, stando di fronte allo specchio, oppure registratevi durante l’esposizione. Questo permetterà di aumentare la padronanza degli argomenti, la ricerca dei giusti vocaboli e l’aumento della sicurezza.

Buono studio!

Lascia un commento